Comunicati Stampa – di Eventi – ed Aziende – in Italia

Category archive

Senza categoria - page 2

Al Salone del Mobile di Milano prosegue la collaborazione tra AIRC e le aziende del design

in Senza categoria by


AL SALONE DEL MOBILE. MILANO IL LANCIO DI LOVE DESIGN® 2019
Prosegue la collaborazione tra Fondazione AIRC per la Ricerca sul Cancro, ADI – Associazione per il Disegno Industriale e le aziende del design per sostenere concretamente la ricerca oncologica. Anche per questa edizione tre le borse di studio ognuna di 75mila euro.

E’ di nuovo il Salone del Mobile.Milano il contesto ideale dove anticipare e raccontare i contenuti di Love Design 2019, la riuscita e ormai consolidata iniziativa a sostegno della ricerca scientifica, nata dalla condivisione di valori e ideali da parte della Fondazione AIRC per la ricerca sul cancro, e ADI, Associazione per il Disegno Industriale. Entrambe queste realtà associative pongono l’uomo al centro della loro sfera di azione, per migliorarne il benessere e salvaguardarne la vita, attraverso la ricerca, la sperimentazione, la produzione.
Dal suo debutto, nel 2003, Love Design ha continuato a crescere, grazie alla sensibilità e alla disponibilità delle imprese dell’arredo made in Italy, dei sostenitori di AIRC e ADI che, insieme, ne garantiscono il successo e la conferma dell’appuntamento biennale. Uno spazio dedicato, presso la zona reception dei Padiglioni 16/20 del Salone del Mobile. Milano, dal 9 al 14 aprile consente di riaccendere i riflettori sulla prossima edizione di questa manifestazione, la nona, divenuta un appuntamento imperdibile per gli amanti del design e, soprattutto, una fruttuosa risorsa per la ricerca oncologica.
I visitatori del Salone del Mobile.Milano hanno l’opportunità non solo di conoscere la storia di Love Design e dei suoi protagonisti, ma di scoprire in anteprima i contenuti e le dinamiche dell’evento di charity, in programmazione dall’11 al 13 ottobre, anche questa volta all’interno della Fabbrica del Vapore, la prestigiosa sede messa a disposizione dal Comune di Milano. Come per la passata edizione Love Design destinerà i fondi che verranno raccolti, per la creazione di tre borse di studio triennali, rivolte ad altrettanti giovani ricercatori, ciascuna di 75 mila euro. Gli scienziati, destinatari dei fondi, saranno selezionati da AIRC attraverso l’abituale metodologia del peer review, garantita da principi di meritocrazia, rigore e trasparenza. I ricercatori impegneranno le loro energie e intelligenze nel campo dei tumori che colpiscono prevalentemente l’universo femminile.
La squadra di Love Design 2019 è già in fase avanzata di formazione. Ad oggi molteplici brand del design hanno aderito al progetto, entrando nel comitato promotore, ovvero: Ares Line, Caimi Brevetti, Fiat, Flos, Kartell, Martinelli Luce, Molteni & C. , Rimadesio. Altri prestigiosi marchi partecipano, offrendo pezzi significativi delle loro collezioni; sino ad ora sono: Alcapower, Alessi, Alias Design, Antonio Lupi, Arper, Artemide, B&B Italia, Catellani & Smith, Calzificio Bonetti Giordano, Davide Groppi, De Padova, Et Al., Ju’sto, Ken Scott, Magis, MDF Italia, Viceversa, Vistosi.


FONDAZIONE AIRC PER LA RICERCA SUL CANCRO
Comitato Lombardia
comitato promotore ADI – ARES LINE – CAIMI BREVETTI – FIAT – FLOS – KARTELL – MARTINELLI LUCE – MOLTENI & C. – POLIFORM – RIMADESIO


Segreteria Organizzativa Love Design | segreteria.lovedesign@airc.it | tel. 02 7797223
Ufficio Stampa Alam per comunicare | alam@alampercomunicare.it | tel. 02 3491206


LOVE DESIGN® GLI IDEATORI


Fondazione AIRC per la ricerca sul cancro
Il Comitato AIRC Lombardia, presieduto da Bona Borromeo, è attivo dal 1985 con l’obiettivo di promuovere ogni anno un ricco programma di appuntamenti di informazione e raccolta fondi che si affiancano alle campagne nazionali di AIRC. Grazie all’impegno del Comitato, dei volontari e dei sostenitori, nel 2019 sono stati deliberati finanziamenti per oltre 36.350.000 euro, destinati allo sviluppo e alla realizzazione di 220 progetti di ricerca e più di 14,6 milioni di euro per IFOM (Istituto FIRC di Oncologia Molecolare di Milano).
ADI – Associazione per il Disegno Industriale
ADI, attualmente presieduta da Luciano Galimberti, riunisce dal 1956 progettisti, imprese, ricercatori, insegnanti, critici, giornalisti intorno ai temi del design: progetto, consumo, riciclo, formazione. È protagonista dello sviluppo del disegno industriale come fenomeno culturale ed economico. Il suo scopo è quello di promuovere e contribuire ad attuare, senza fini di lucro, le condizioni più appropriate per la progettazione di beni e servizi, attraverso il dibattito culturale, l’intervento presso le istituzioni, la fornitura di servizi. Possiede e gestisce dal 1962 il Premio Compasso d’Oro, il più autorevole riconoscimento nel settore del design.


Milano 9 aprile 2019
www.lovedesign.airc.it | www.airc.it | www.adi-design.org

Si alza il sipario sul Salone del Mobile a Milano

in Senza categoria by

Si alza il sipario sul Salone del Mobile a Milano: debuttano nuovi racconti e percorsi espositivi mentre si omaggia il genio leonardesco
Si apre sotto il segno dell’ingegno di Leonardo la 58a edizione del Salone del Mobile.Milano: il Manifesto si arricchisce di questo nuovo termine e inedite scenografie espositive raccontano forme, materiali e filosofie dell’arredo di oggi e di domani. Dal 9 al 14 aprile, a Fiera Milano, Rho, dalle 9.30 alle 18.30. Apertura al pubblico: sabato e domenica.
Ingegno, visione, innovazione, eccellenza sostenibile ed emozione rappresentano il lessico familiare del Salone del Mobile.Milano che, al nuovo via, si conferma sempre più globale, inclusivo e in dialogo con la città, le istituzioni e il sistema creativo e produttivo dell’arredo.
La 58a edizione della Manifestazione dà forma alla sua vocazione di laboratorio di sperimentazione e contaminazione, luogo di incontro e di nuove opportunità per riflettere sul mondo del design e del progetto.
“Giunto alla sua 58esima edizione, il Salone del Mobile si conferma un evento globale, perno di un sistema virtuoso che ha radici a Milano ma si proietta in tutto il mondo, generando relazioni, opportunità di business e percorsi creativi che si riflettono positivamente sulla vita della nostra città e su tutto il sistema del design. Per questa ragione continuiamo ad investire sull’idea di un lavoro di squadra, in cui tutti gli attori si sentano coinvolti in nome di un progetto comune che fa bene alle imprese, fa bene anche a Milano e fa bene al Paese. Sono da leggersi in questo senso i nostri sforzi per rinsaldare il legame con le istituzioni, rendendole parte attiva di un processo che produce valore suscitando sempre nuovo entusiasmo e per offrire una manifestazione sempre più aperta, inclusiva, che vive e respira con il contesto in cui è nata” afferma Claudio Luti, Presidente del Salone del Mobile.
Il 2019 porta con sé una nuova parola che si aggiunge al Manifesto: “Ingegno”, ossia intelligenza come principio di creatività, senso del talento, geniale abilità nel fare e nel pensare. Doti caratteristiche che le imprese rappresentate al Salone incarnano, che i designer che collaborano con le aziende sviluppano costantemente e che le radici su cui affonda la tradizione del sistema manifatturiero hanno saputo tramandare e alimentare.
“Le aziende italiane affrontano l’appuntamento più importante dell’anno per l’arredo e l’intero sistema Paese con consapevolezza ed entusiasmo, che consentirà di porre basi sempre più solide per continuare a reggere la competizione dei mercati. La filiera LegnoArredo contamina altri settori, con sinergie che ne fanno un vero e proprio Sistema.
Le nostre imprese realizzano prodotti di eccellenza, che hanno un valore anche culturale e sociale. Bellezza, comfort, innovazione, sostenibilità sono elementi che vivono oltre il prodotto che arreda le nostre case, e contaminano tutta la società stimolando i giovani e il mondo del design in senso esteso, fino alla nostra manifestazione fieristica, che da quasi
sessant’anni rappresenta un evento di grande impatto di pubblico e di risalto sul territorio.
Cultura, design e sistema industriale diventano così un punto di riferimento internazionale nonché modello virtuoso di un’Italia che funziona e ha ben presente che per crescere è fondamentale investire nell’economia circolare, nel lavoro e nella formazione, tre aree strategiche che FederlegnoArredo continua a rafforzare nel dialogo con le istituzioni, anche e soprattutto durante il Salone del Mobile” commenta Emanuele Orsini, Presidente di
Federlegno Arredo Eventi.
Più di 2.400 espositori provenienti da 43 Paesi e 550 designer al Salone Satellite sono i protagonisti di questa edizione.
Il Salone Internazionale del Mobile e il Salone Internazionale del Complemento d’Arredo offrono numerosi e variegati percorsi estetici, dove il protagonista è un prodotto sempre più innovativo capace di rispondere adeguatamente alle trasformazioni della struttura sociale contemporanea, al conseguente rapido cambiamento del mercato dell’arredo e alle singole
esigenze di ogni cliente. Proprio in risposta alle nuove evoluzioni del settore e al recente interesse per un lusso senza tempo, riletto in chiave contemporanea, si amplia l’area dedicata a xLux. Questa tipologia d’arredo, che articola il percorso espositivo delle due Manifestazioni insieme a Classico e Design, conquista l’intero padiglione 4 proponendo un’offerta che coniuga eccellenza, tecnologia, e creatività per rispondere in maniera efficace alla domanda dei mercati russo, asiatico e arabo, in particolare ma non solo.
Altra novità del 2019, è la presenza diffusa e trasversale di Workplace3.0 all’interno dei padiglioni del Salone Internazionale del Mobile così come avviene, già da anni, per il Salone Internazionale del Complemento d’Arredo. Una nuova modalità espositiva che racconta al meglio l’evoluzione dell’ambiente lavorativo, oggi spazio ibrido dove componente
professionale e personale convivono in una sorta di osmosi. Il rinnovato storytelling di Workplace3.0 riflette in modo autentico la trasformazione sociale dell’area di lavoro in spazio flessibile, permeabile e dinamico, aperto alla condivisione e alla contaminazione con altre attività quotidiane. Al debutto anche S.Project, un percorso espositivo trasversale che diventa lente d’ingrandimento per decifrare e riflettere sulle nuove strategie del prodotto e del design d’interni: uno spazio poliedrico le cui chiavi di lettura saranno multisettorialità, sinergia e qualità.
Euroluce, al suo 30° appuntamento con un’edizione record, porta in scena un’illuminazione integrata e intelligente, sempre più al servizio del progetto. Per illuminare, ma anche per “sentire” e “vivere” lo spazio. Lo sviluppo tecnologico, l’evoluzione dei sistemi di controllo e la miniaturizzazione delle sorgenti hanno aperto nuove possibilità. In questa edizione, le parole chiave sono sperimentazione e innovazione tecnologica, sostenibilità e ricerca estetica.
Il SaloneSatellite, alla sua 22a edizione, si apre alla contaminazione tra ambiti e linguaggi differenti suggerendo ai 550 talenti che ne saranno protagonisti un tema d’attualità e cultura: “FOOD as a DESIGN OBJECT”. Perché il cibo è un prodotto pari ad altri, che da sempre si evolve in base alla creatività e alle necessità umane. Richiede una progettazione attenta, insieme allo studio dei processi artigianali e industriali, tradizionali e non. E anche a una buona dose di curiosità e apertura verso culture diverse dalla propria. L’auspicio è che i giovani designer possano avanzare proposte progettuali sotto forma di visioni avanguardistiche, idee, progetti e contributi originali. Compie 10 anni, il SaloneSatellite Award, i cui premi vengono assegnati da una Giuria internazionale di protagonisti del mondo del design – presieduta da Paola Antonelli (Senior Curator per l’Architettura e il Design del MoMA e curatrice di “Broken Nature”, la XXII Triennale di Milano) – che sceglie i 3 migliori prodotti presentati.
Nell’anno delle celebrazioni vinciane, il Salone del Mobile celebra il legame imprescindibile con Milano e il “suo figlio prediletto”, Leonardo, con due installazioni di grande qualità e potere evocativo – una in città e l’altra in Fiera –, la cui visita vuole essere una memorabile esperienza culturale ed emotiva. Presso la Conca dell’Incoronata, AQUA. La visione di Leonardo rievoca, in maniera ipertecnologica, la suggestione degli studi sull’acqua del grande Maestro e immagina una Milano del futuro dove le vie d’acqua acquistano nuovo senso e utilità. Ideata da Marco Balich per il Salone del Mobile, l’installazione immersiva site specific solletica il senso di meraviglia del visitatore e rimanda a una progettazione responsabile e lungimirante capace di migliorare il rapporto tra uomo e urbe. Quale sprone per chi, di fatto, ha tutte le carte in regola per incarnare l’eredità di Leonardo e di Ludovico Sforza – designer, giovani talenti, imprenditori – il Salone mette in scena anche in Fiera, presso il padiglione 24, un progetto teso a celebrare il lascito di da Vinci alla cultura del progettare e del saper fare. DE-SIGNO. La cultura del design italiano prima e dopo Leonardo narra, anche attraverso la voce di Diego Abatantuono, il genio rinascimentale e il suo rapporto con il design italiano contemporaneo.
Per sottolineare e valorizzare il profondo legame con Milano, e nello spirito di una sempre maggiore apertura allo scambio e alla circolazione di idee, cultura e creatività, il Salone del Mobile ha stretto un accordo triennale con Fondazione Teatro alla Scala che lo accompagnerà al 2021, anno delle celebrazioni dei sessant’anni della Manifestazione. Per la prima volta, il Salone si aprirà con un grande concerto: il maestro Riccardo Chailly, direttore musicale del Teatro alla Scala di Milano, dirigerà le Ouverture da Semiramide e Guglielmo Tell di Gioacchino Rossini e Quadri da un’esposizione di Modest Musorgskij nell’orchestrazione di Maurice Ravel.
Dal Teatro alla Scala all’antistante Piazza della Scala che vedrà il Salone del Mobile.Milano sostenere seMiniAmo, progetto di grande valore connesso alla qualità della vita dei cittadini e di inclusione e cultura sociale per una Milano in cui le cose prendono forma e si comunicano.
Anche quest’anno, il Salone del Mobile.Milano si concluderà con una grande serata del design che verrà celebrata venerdì 12 aprile a Palazzo Marino sotto il segno delle suggestioni che la Manifestazione avrà trasmesso. Sarà un’occasione per celebrare il grande impegno produttivo e organizzativo delle aziende e di tutti quei designer e personaggi che contribuiscono a rendere Milano il luogo più interessante e attrattivo al mondo in quella settimana.


Milano, 9 aprile 2019
Ufficio Stampa Salone del Mobile.Milano
Francesca De Ponti – francesca.deponti@salonemilano.it – tel. 02/72594222
Patrizia Malfatti – patrizia.malfatti@salonemilano.it – tel. 02/72594262
Marilena Sobacchi – marilena.sobacchi@salonemilano.it – tel. 02/72594319

Amanti dello shopping (e non solo), preparatevi, il Black Friday è alle porte!!

in Senza categoria by

Saronno, 23 novembre 2016. Venerdì 25 novembre arriva in Italia il Black Friday, speciale giornata dedicata allo shopping online e normale con grandi sconti e offerte in tutti (o quasi) i settori.

Il Black Friday si terrà il 25 novembre 2016
Il Black Friday si terrà il 25 novembre 2016

La tradizione americana irrompe ancora una volta a casa nostra, e cosi venerdì 25 novembre centinaia di negozi di tutti i tipi si preparano ad accogliere migliaia di consumatori con grandi sconti e promozioni.  Una ricerca condotta da Idealo.it, un portale di comparazione prezzi, ha mostrato che in Italia nel 2015 si è registrata una crescita di oltre il 30% del fenomeno, con un aumento di traffico online rispetto alle tre settimane precedenti del  78% per il Black Friday (https://goo.gl/OZY8Jp). L’elettronica è il settore che solitamente viene considerato più conveniente in questa occasione, ma moltissimi sono le aziende che aderiscono all’iniziativa. Amazon, Nike, MediaWorld, Euronics, Ryanair, Auchan, solo per citarne alcuni, offriranno sconti fino al 70% su moltissimi prodotti. Quest’anno anche Auchan aderisce a questa iniziativa e così sarà possibile trovare ottime proposte per la propria spesa di casa.

 

Questo evento nasce negli Stati Uniti con lo scopo di permettere ai cittadini di risparmiare un po’ sugli acquisti natalizi e non solo. Il Black Friday, come da tradizione, ricorre ogni anno il primo venerdì dopo il giorno del ringraziamento, che quest’anno ricadrà proprio tra due giorni.

Amazon Italia è stata una tra le aziende e-commerce che da tre anni propone questo evento ai consumatori, proponendo ottime offerte specialmente nel campo dell’elettronica, ma anche nella moda, utensileria etc. Anche quest’anno ha però deciso di giocare in anticipo, rendendo disponibili alcune offerte limitate già da lunedì, e che si protrarranno per l’intera settimana fino al culmine di venerdì. Come lei, moltissime alte aziende e-commerce di tutti i settori hanno iniziato a lanciare sconti dallo scorso lunedì, per incitare i consumatori a non farsi perdere ottime occasioni e quindi iniziare ad acquistare prima. Si è dato il via alla cosiddetta Black Week, una settimana all’insegna di shopping sfrenato e conveniente. Ma l’appuntamento con sconti e convenienti offerte non finisce qui. Infatti, il lunedì successivo al Black Friday si terrà is Cyber Monday, giornata di sconti disponibile unicamente online creata da shop.org nel 2005.

 

Black Friday tradizione Americana

Il Black Friday, “venerdì nero” nella traduzione italiana, è una tradizione che nasce negli anni Sessanta dai negozianti americani che propongono ai cittadini sconti e offerte per agevolare lo shopping e iniziare le spese natalizie il venerdì dopo il Giorno Del Ringraziamento. Il termine Black Friday inizia a diffondersi in maniera consistente, espandendosi prima in Sud America e poi approdando anche il Europa e in Italia. Nel nostro Paese questo si è sempre limitato quasi esclusivamente all’ e-commerce, tuttavia negli ultimi anni, e soprattutto quest’anno in cui anche alcuni ipermercati aderiscono, il fenomeno ha invaso anche negozi fisici.

 

Origine del Nome: Due Teorie

Inchiostro Nero per conti in positivo

L’aggettivo “nero”, nonostante abbia tradizionalmente accezione e valore simbolico negativo nella cultura occidentale, in questo caso è legato ad un aspetto positivo. Il nero infatti era l’inchiostro che i negozianti usavano per compilare i conti in positivo, mentre il rosso era utilizzato per quelli in negativo. A causa degli sconti e delle promozioni offerte in quel venerdì, i conti chiudevano decisamente in nero, quindi in attivo.

Nero ‘Black Out’
Secondo un’altra teoria, il nero sarebbe provocato dal traffico stradale per le città americane, la congestione nei negozi e il rallentamento di servizi, una sorta di caos e ‘black out’ generale, dovuto all’ondata di gente in preda allo shopping.

L’Intelligenza Artificiale di Intel invade l’automobilismo con un investimento di $250 milioni

in Senza categoria by

Saronno, 21 novembre 2016. Alla conferenza automobilistica Automobility, Los Angeles, Intel dichiara di voler investire $250 milioni in startup per la creazione di piattaforme tecnologiche e di cybersicurezza attive nel settore automobilistico.

 

Intel Capital investe $250 milioni per finanziare startup nel settore automobilistico
Intel Capital investe $250 milioni per finanziare startup nel settore automobilistico

Partecipazione in grande stile per Intel Capital alla conferenza dedicata all’innovazione nel campo dell’automobilismo avvenuta a Los Angeles da 14 al 17 novembre 2016.

La Fondazione del più grande colosso dell’informatica destina $250 milioni a startups affinché queste sviluppino tecniche avanzate ed innovative da integrare in veicoli sempre più automatizzati incrementandone la loro sicurezza. L’obiettivo è quello di favorire una maggiore collaborazione tra il settore automobilistico e quello dell’Hi-tech per migliorare i meccanismi di comunicazione standard tra le macchine e gestire vaste quantità di dati generati da veicoli automatizzati.

 

L’amministratore delegato di Intel, Brian Krzanich, durante la conferenza Automobility LA in Los Angeles dice:

‘vogliamo arrivare ad ottenere una piattaforma allargata che permette alle macchine di parlare tra di loro riguardo aspetti di tecnologia fondamentali. Stai utilizzando i freni? Stai accelerando? Riesci ad individuare pericoli? Noi vogliamo essere in grado di condividere questi dati, siamo impegnati nel permettere a questo ecosistema di adempiere alla guida automatica e ad al suo futuro’ (https://goo.gl/RIUKAT).

Intel Capital ha inoltre creato da quest’estate una partnership con BMW e l’azienda di fotocamere Mobileye per sviluppare tecnologia avanzata per veicoli automatizzati.

 

Con questo investimento Intel punta anche ad intensificare la sua competitività nel mercato e a prevalere sulla rivale Nvidia, altro colosso produttore di microchip e processori scelto da Tesla Motor il mese scorso per l’utilizzo di uno dei suoi super computer come cuore dei modelli S e X di macchina elettrica. Entrambe hanno come scopo quello di fornire al computer avanzata potenza di calcolo e sistemi di intelligenza artificiale essenziali per macchine robotizzate.

 

Intel Corporation

Intel Corporation è l’azienda americana leader mondiale nell’area del computing e tecnologia intelligente e connessa che elabora processori ed altre tecnologie avanzate per piattaforme informatiche che garantiscono all’uomo esperienze innovative e sofisticate. Intel Capital è un’unità di divisione del gruppo Intel, creato per gestire il mercato del venture capital, investimenti globali, fusioni e acquisizioni dell’azienda.

Brian Krzanich

Brian Matthew Krzanich è dal 2013 amministratore delegato di Intel, dopo essere stato vice presidente e direttore esecutivo della stessa azienda. Krzanich ha perseguito la laurea in chimica presso la San Jose State University, California, entra in azienda nel 1982 e continua a crescere, ricoprendo oggi il ruolo più elevato.

Orgoglio ‘Made in Italy’: oltre all’Eccellenza in Moda e Gastronomia, arriva per la Ricerca Italiana un Primato Stellare

in Scienza/Senza categoria/tecnologia by

Saronno,19 novembre 2017. L’Istituto Nazionale di Astrofisica guadagna il secondo posto nella classifica, pubblicata sulla rivista scientifica Nature, sulle 100 migliori istituzioni al mondo per collaborazioni internazionali ed elaborazione scientifica.

Il telescopio più grande al mondo, risultato della collaborazione tra Inaf e NASA, Arizona
Il telescopio più grande al mondo, risultato della collaborazione tra Inaf e NASA, Arizona

Il più alto gradino del podio è stato sfiorato per un pelo. Con appena l’1% di scarto rispetto alla prima, l’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf) si fa spazio con onore tra il  Consiglio Nazionale delle Ricerche Scientifiche francese (CNRS, 1° posto) e L’Organizzazione Europea per la Ricerca Nucleare (CERN, 3° posto) nella classifica delle top 100 collaborazioni internazionali, con la NASA in coda al sesto posto. L’elenco è stato stilato a seguito di un monitoraggio della produzione scientifica delle università ed enti di ricerca di tutto il mondo effettuata dalla rivista scientifica Nature tra il 2012 e 2015, identificata sotto la voce “Nature Index Collaboration 2016”(http://go.nature.com/2eRDfPf).
L’assegnazione del posto al vertice dell’elenco è dovuto alle numerose ed eccellenti collaborazioni internazionali tra cui la cooperazione Italia-USA per la gestione del Large Binocular Telescope (http://lbt.inaf.it/), uno dei telescopi più grandi e avanzati al mondo creato per lo studio dell’universo e dei suoi componenti e l’unico nel suo genere ad essere binoculare, avente cioè due specchi posizionati su una unica struttura. Avendo contribuito alla sua costruzione per il 25%, l’Inaf è ora proprietaria di un quarto del telescopio e di altrettanto tempo di l’osservazione.
L’eccellente lavoro di ricerca scientifica svolto dall’INAF e dalle sue collaborazioni non giova solo al mondo dell’astronomia e astrofisica, ma è utile anche per molti altri ambiti scientifici alla continua ricerca di soluzioni a grandi problematiche. Infatti, lo scorso 9 novembre 2016 è stato firmato un accordo tra Inaf e l’Istituto per la Ricerca sui Terremoti dell’Università di Tokyo per la radiografia di grande strutture geologiche e tettoniche (http://bit.ly/2g8akUq). Inutile sottolineare l’importanza degli sforzi ‘Made in Italy’ per garantire al mondo un futuro migliore caratterizzato da grande avanguardia scientifica.

Le famiglie di ieri oggi e domani possono ora contare su Coesione, il nuovo progetto sociale di Artemisia Onlus

in Senza categoria by

Saronno, 14 novembre 2016. Artemisia Onlus dispone a sevizio dei cittadini un team di esperti per fondare, sostenere e mantenere sana la Famiglia attraverso il nuovo progetto sociale Coesione.

Il 18 aprile 2016 è stato lanciato dall’associazione no profit Artemisia Onlus la nuova iniziativa Coesione, una forma di sostegno alle famiglie odierne attraverso servizi di consulenza legale, medica, psico-sociale proposti da un Equipe di professionisti provenienti da diverse discipline volti a garantire una soluzione di problematiche a 360 gradi.

Lo scopo è quello di porgere un aiuto concreto e completo alle problematiche che il nucleo familiare deve affrontare nella nostra società, dalla separazione al semplice confronto con esperti su come mantenere un equilibrio sano all’interno del nucleo affettivo.

Famiglie legittime, famiglie di fatto, futuri sposi o genitori possono quindi rivolgersi a Coesione per qualsiasi maggiore informazione o per attuare un percorso di consulenza personalizzato chiamando il numero verde 800 967 510.

Del progetto Coesione, ideato e coordinato dall’avv. Maria Antonietta Schettino, fanno parte 27 professionisti con competenze differenti (avvocati, Medici specialisti, mediatori familiari, psicoterapeuti) tra cui anche la Prof.ssa Maria Rita Parsi Psicoterapeuta, membro Comitato Onu per I diritti dei Fanciulli e Vice Presidente della Fondazione Fabbrica della Pace.

A breve si terrà una Conferenza Stampa dedicato al progetto Coesione in cui sarà possibile incontrare da vicino specialisti e ottenere ulteriori delucidazioni sulle varie iniziative proposte.

Aggiornamento: La conferenza stampa sul progetto Coesione progetto Coesione è stata fissata per il giorno Mercoledì 14 dicembre 2016.

La Foresteria, Sicilia, weekend dedicato alla cucina delle erbe officinali

in Senza categoria by

La Foresteria, hotel a MenfiDal 18 al 20 marzo 2011 tante ricette che hanno come protagoniste le erbe officinali, dalle più comuni a quelle più rare.
A La Foresteria Planeta, in Sicilia, è possibile concedersi un weekend di assoluto relax lontano dal caos delle città.

Il rinomato chef Angelo Pumilia guiderà gli ospiti attraverso le tante applicazioni gastronomiche di menta, timo, rosmarino, ma anche, issopo, critmo marittimo, lavanda, ed altre ancora, che crescono rigogliose nella campagna siciliana.

Tra gli agriturismi, gli alberghi, gli hotel menfi, il Resort de La Foresteria è sicuramente  la struttura ricettiva che vi saprà soddifare nel migliore dei modi. Durante il soggiorno ci si potrà immergere nel benessere di bagni turchi e passeggiate. Grazie alla pista ciclabile che collega Porto Palo con Menfi, si potrà fare un giro in bicicletta fino alla spiaggia sabbiosa di Porto Palo.

Artisti per Vicenza: Un cuore grande così, il brano per della raccolta fondi

in Altro/Musica/Senza categoria/Terzo Settore by

Progetto Artisti per Vicenza per sostenere la raccolta fondi per la città di Vicenza colpita dall’alluvione del 1 novembre scorso, promuove il nuovo brano ”Un cuore grande così” ed il relativo video clip. Una produzione Protocollo Zero e Risonanze con la partecipazione di oltre 40 artisti vicentini tra lunedi 8 e mercoledì 10 novembre per il singolo a sostegno della raccolta fondi, dipsonibile su Itunes ed in altri 500 store digitali a partire da oggi.

Hanno partecipato ad Un cuore grande così: Alan Bedin, Sergio Borgo, Giuliano Cederle e Giuseppe Tognon (Giuliano e i Notturni), Coma Familia, Checco Corona, Segio Corona, Claudio Corradini, Cristiano Cortellazzo (Mistonocivo), Crisi, Alessandro Dal Cengio, Luca Donazzan (Lost),Dufresne, Valentino Favotto, Cinzia Fontana, Valerio Galla, Giorgio Galvan, Earth, Vito Licari (Lymph), Claudio Lo Bosco, Antonio Loseto, Los Locos, Maggie, Dario Magnabosco,Martina Marchiori, Penta, Daniele Perrino, Davide Pezzin, Alessandro Piovan, Prez (Defluo), Michele Prontera, Michael Righeira, Seby (Derozer), Solifonica e Diego Basso, Diego Spagnolo(Tony ti anima la macchina), Sweet Poison, Sabrina Turri, Village Girls, Stefano Zarantonello.

Info e dettagli sul sito ufficiale www.artistipervicenza.net.

Facebook diventa libro, il promo video online

in Nuovi siti/Senza categoria/Terzo Settore/Web Marketing by

Nasce per una nuova campagna pubblicitaria, Facebook, il libro virtuale, diveta libro, pagine da sfogliare dove raccogliere la propria ‘ social life’. Ecco When Facebook became book, Facebook diventa libro. Status, foto, frasi, commenti, tutto raccolto in un libro fatto di carta e pagine da sfogliare, una nuova biografia personale fatta di storie e ricordi oltre o schermo. Ecco il video.

When Facebook becomes a book from Siavosh Zabeti on Vimeo.

Cartoni animati su Facebook, la nuova action online

in Altro/Nuovi siti/Senza categoria/Web Marketing by

Cartoni animati su Facebook la nuova moda lanciata sul social network dal 15 al 20 novembre: Cartoni animati al posto della propria immagine sul profilo Facebook.
Il messaggio circola tra bacheche ed èsubito cartoon mania:  ”Dal 15 al 20 novembre cambia la foto del tuo profilo di Facebook con quella di un eroe dei cartoni animati della tua infanzia e invita i tuoi amici a fare lo stesso. Lo scopo? Per una settimana non vedremo una sola faccia “vera” su Facebook, ma un’invasione di ricordi d’infanzia.”

Cartoni animati e Facebook: uno strano gioco di colori e di ricordi.

Go to Top