Comunicati Stampa – di Eventi – ed Aziende – in Italia

Servizio Coesione (la nuova iniziativa sociale di Artemisia Onlus) un’Equipe di Professionisti per costituire, supportare e mantenere sana la Famiglia

in Sociale by
  • Picture1.png?fit=932%2C435
    "Coesione" è la nuova iniziativa sociale di Artemisia Onlus
  • Screen-Shot-2016-12-07-at-02.17.44.png?fit=411%2C178

La sfida di diffondere e promuovere la cultura della prevenzione, in linea con le indicazioni del Ministero della Salute, è uno degli obiettivi che animano da oltre 20 anni la missione di Artemisia Onlus, Associazione non profit e risorsa per lo sviluppo del territorio di Roma che sostiene la comunità con innovativi programmi sanitari e informa sui progressi del settore scientifico autofinanziandosi con capitale privato.

 
In nome di questo impegno, Artemisia Onlus, ente riconosciuto dalla Regione Lazio, con il coinvolgimento di primari professionisti e specialisti, si dedica alla prevenzione offrendo ogni anno numerosi SERVIZI MEDICI GRATUITI.

 
Nell’ambito di tali iniziative, l’Associazione Artemisia Onlus ha lanciato, lo scorso aprile 2016, il progetto di assistenza legale e socio-sanitaria “Coesione”, con l’obiettivo indefettibile di porgere aiuto al nucleo familiare, proprio nel periodo storico disgregante nel quale scorre la vita quotidiana.
Si tratta di un servizio a sostegno sia della Famiglia in crisi durante il duro periodo della separazione, sia della Famiglia che voglia semplicemente confrontarsi con alcuni esperti, a cui poter fare riferimento per prevenire eventuali future incomprensioni o difficoltà mantenendo in equilibrio gli aspetti interni al nucleo affettivo, sia a supporto delle coppie che desiderino costituire una Famiglia nuova. Attraverso la sinergica cooperazione di professionisti competenti in settori diversi, ma strettamente connessi, il Servizio intende regalare il “nutrimento” di cui proprio oggi ogni Famiglia ha bisogno, soddisfare interrogativi, incertezze, dubbi e problematiche che attualmente rendono fragile il nucleo, attraverso la “coesione” di più discipline (Avvocati, Psicoterapeuti, Medici specialisti, Mediatori familiari) indispensabili per aiutare la formazione e gestione di una convivenza serena e armonica.

 

Pertanto si può contare su una consulenza medica, legale e psico-sociale rivolta a famiglie legittime, famiglie di fatto, futuri sposi e futuri genitori.
Attraverso il numero verde Artemisia Onlus 800 967 510 una esperta accoglie l’utenza e fornisce supporto immediato, dando possibilità di presentarsi, condividere le esigenze ed accedere al percorso di consulenza adeguato.

 
Il giorno mercoledì 14 dicembre 2016, alle ore 18.00, presso l’Hotel Imperiale, via Veneto, 24 – Roma, si terrà una Conferenza Stampa dedicata esclusivamente a questo Servizio. Sarà possibile conoscere e confrontarsi con le 27 autorevoli personalità dell’Equipe di Coesione, tra cui l’Avv. Maria Antonietta Schettino (Avvocato Matrimonialista, Giornalista, ideatore e Coordinatore del Servizio Coesione) la Prof.ssa Maria Rita Parsi (Scrittrice, Psicoterapeuta e Membro del Comitato ONU per i Diritti dei Fanciulli) ed il Prof. Pietro Ferrara (Pediatra, Docente universitario, Giudice Onorario e Presidente Nazionale della Commissione sul Maltrattamento della Società Italiana di Pediatria). I professionisti si presenteranno e illustreranno in cosa consiste il loro ruolo in Coesione e in che modo si sono messi a disposizione della comunità. Il giornalista Mediaset Luigi Galluzzo, attraverso un dibattito con l’equipe, darà modo, al pubblico in sala, di sperimentare il lavoro di squadra “Coesione”. Gli specialisti, in sinergia, offriranno spunti di riflessione, passando dalle competenze dello psichiatra specializzato in depressione post-partum a quelle del pediatra che deve esserne necessario partner collaborativo, all’arte che scioglie i conflitti….

Inoltre, al fine di rappresentare in modo significativo una delle tante attività educative rivolte ai più piccoli ed al sostegno di una crescita sana degli stessi, verrà offerto un Laboratorio di Scacchi dedicato. I due Istruttori FSI, Michele Blonna e Carla Mircoli, giocheranno con un gruppo di bambini, regaleranno agli utenti di Coesione un pacchetto di 10 lezioni gratuite e avvieranno il primo Torneo di Scacchi Coesione, attraverso una piacevole sorpresa che sarà svelata nell’occasione!
Con la partecipazione di Pino Insegno e Simone Paciello.

Paura e incertezza sul futuro delle aree naturali italiane protette da 25 anni

in Ambiente by
  • capo-Caccia.png?fit=723%2C541
    Capo Caccia, Sardegna
  • Lago-delle-Prese.png?fit=723%2C543
    Lago delle Prese, Trentino Alto Adige
  • Gran-Paradiso.png?fit=596%2C405
    Gran Paradiso, Valle d'Aosta
  • Isola-del-Giglio.png?fit=594%2C445
    Isola del Giglio, Toscana
  • Conero.png?fit=596%2C258
    Parco Naturale del Conero, Marche
  • Monti-Simbruini.png?fit=592%2C395
    Monti Simbruini, Lazio
  • PNAbruzzo.jpg?fit=624%2C423
    Parco Nazionale Abruzzo
  • parco-nazionale.jpg?fit=300%2C290
  • monte-corrasi.png?fit=732%2C542
    Monte Corrasi, Sardegna
  • Riserva-Marina-Ustica.png?fit=595%2C445
    Riserva Marina Ustica, Sicilia

Saronno, 5 dicembre 2016. Domani, 6 dicembre 2016, la legge quadro sulle aree naturali protette compirà 25 anni dalla sua istituzione. La sua nuova riforma attuata quest’anno rischia però di compromettere la tutela della nostra biodiversità.
Il 6 dicembre 1991 fu istituita in Italia la Legge quadro 394/91 sulle aree naturali protette con lo scopo di tutelare il nostro ambiente. Questa normativa ha contribuito a creare un Sistema integrato di aree protette nazionali e regionali ed ha agevolato un processo di coscienza ambientale nelle istituzioni, che hanno attuato politiche di conservazione della biodiversità importanti e rivoluzionarie per l’epoca.

Composta da 38 articoli divisi tra enunciazione di principi generali, riconoscimento di aree protette nazionali e regionali raccolte nell’EUAP (Elenco ufficiale delle aree naturali protette) e relative disposizioni in merito, questa legge non ha mai potuto godere della sua piena applicazione ma ha determinato una crescita culturale di tutela e preservazione dell’immenso tesoro e bellezza che il nostro Paese ci ha regalato: la diversità biologica mediterranea. Nel corso di questi 25 anni molte sono state le iniziative a tutela ambientale permesse da questa legge e attuate da associazioni come il WWF, che da anni combatte per la salvaguardia della natura nel mondo.

Oggi, tuttavia, i parchi italiani stanno vivendo un momento di difficoltà ed il loro futuro rischia di essere compromesso. La presidente del WWF Donatella Bianchi attribuisce responsabilità maggiore proprio alla riforma della legge 394 recentemente approvata dal Senato “scritta senza la condivisione del mondo ambientalista e senza tener conto di una sensibilità ormai radicata nell’opinione pubblica, rischia di compromettere il futuro dei parchi italiani, di consentire speculazioni economiche e gestioni localistiche, di affidarne la rappresentanza e la gestione alla politica locale”. Il rimprovero più grande che Donatella Bianchi indirizza allo Stato è quello di essersi ritirato dai suoi compiti costituzionali, che vengono cosi delegati agli enti locali e a strategie di interesse nazionale.

 

Il nostro territorio costituisce un’importante capitale naturale, apprezzato e invidiato da tutto il mondo per la sua grande varietà e inestimabile bellezza, pertanto deve essere posto al centro dell’economia nazionale. Fortunatamente esistono associazioni come il WWF che quotidianamente con grande determinazione si battono per far si che I nostri parchi rimangano un patrimonio nazionale protetto e fonte di grande ricchezza.

Artemisia Onlus supporta la Prevenzione e fornisce Sostegno ai Cittadini

in Sociale by
  • artemisia.jpeg?fit=763%2C230

Saronno, 2 dicembre 2016. Artemisia Onlus è una organizzazione no-profit riconosciuta come ente per lo sviluppo del territorio dalla regione Lazio che diffonde e promuove la cultura della prevenzione, in linea con le indicazioni del Ministero della Salute, attraverso giornate di servizi medici gratuiti per la cura di donne, bambini e anziani. Viene fondata nel 1996 da Maria Stella e Claudio Giorlandino con l’obiettivo di stare accanto alle donne durante il periodo della gravidanza e soprattutto proteggere le gravidanze a rischio. Questa associazione fornisce così totale supporto clinico ed economico a coloro che avessero bisogno di complessi trattamenti durante i nove mesi in merito riguardo l’ostetricia, ginecologia, medicina prenatale, genetica, sterilità e biologia molecolare.

Artemisia Onlus dispone anche di una rete di centri clinici (ArtemisiaLab) che organizza attività formative, eventi e giornate di prevenzione gratuite come la giornata del bambino, la giornata dei nonni, la giornata per il pap-test etc. In qualità di associazione senza scopo di lucro, Artemisia offre servizi di diagnostica assolutamente gratuiti garantita dalla professionalità e dal lavoro quotidiano di medici ed esperti del settore. A queste occasioni spesso prendono parte anche i suoi numerosi testimonial tra cui Pino Insegno, Rita Dalla Chiesa, Luca Argentero e molti altri.

Negli ultimi anni Artemisia Onlus si è aperta anche al settore del sociale, offrendo canali di ascolto per persone vittime di violenza fisica e psicologia, tra cui ad esempio lo sportello SPASMOS che si occupa di problematiche legati a disagi come bullismo, stalking e mobbing e altre forme di pressione psicologica. L’ultima iniziativa sociale marchiata Artemisia è progetto Coesione, un programma lanciato a settembre per il supporto delle famiglie.

La sede amministrativa di Artemisia è a Roma ed è facilmente raggiungibile attraverso il numero di segreteria 0685856030 oppure chiamando il numero verde 800 967 510.

Artemisia Onlus presenta COESIONE, il nuovo Progetto Sociale rivolto alle Famiglie

in Sociale by

Saronno, 1 dicembre 2016. Il giorno 14 dicembre 2016 alle ore 18.00 si terrà all’Hotel Imperiale di via Veneto 24, Roma, una Conferenza Stampa dedicata al Progetto Coesione, la nuova iniziativa sociale di Artemisia Onlus.

 

"Coesione" è la nuova iniziativa sociale di Artemisia Onlus
“Coesione” è la nuova iniziativa sociale di Artemisia Onlus

Artemisia Onlus, ente riconosciuto dalla Regione Lazio, ha organizzato per il 14 dicembre 2016 una Conferenza Stampa dedicata al progetto sociale “Coesione”, con lo scopo di promuovere il programma di assistenza legale e socio-sanitaria lanciato lo scorso aprile 2016. In questa occasione sarà possibile conoscere e confrontarsi con i 27 membri dell’Equipe di Coesione (tra cui l’Avv. Maria Antonietta Schettino, ideatrice e coordinatrice del progetto, la Prof.ssa Maria Rita Parsi e il Prof. Pietro Ferrara), che si presenteranno e chiariranno il loro ruolo nel Servizio.

 

Questa iniziativa sociale nasce dall’esigenza di porgere aiuto al nucleo familiare, offrendo consulenza medica, legale e psico-sociale a famiglie legittime, famiglie di fatto, futuri sposi e genitori. Il sostegno è cosi rivolto a tutti coloro che stanno vivendo un periodo di separazione, che hanno appena formato una famiglia o che vogliono semplicemente confrontarsi con esperti su come mantenere un equilibrio interno al nucleo affettivo. La “coesione” di membri provenienti da diverse discipline (avvocati, medici specialisti, mediatori familiari, psicoterapeuti) garantisce un servizio eccellente e completo in grado di soddisfare tutte le incertezze e problematiche che colpiscono il nucleo familiare nella società odierna.

 

Per maggiori informazioni e per ricevere il percorso di consulenza adeguato è possibile chiamare il numero verde Artemisia Onlus 800 967 510, dove un esperto accoglierà e offrirà supporto immediato.

 

Nella giornata di mercoledì 14 dicembre verrà inoltre offerto un Laboratorio di Scacchi per mostrare una delle tante attività educative del progetto rivolte ai più piccini. Gli istruttori FSI Michele Blonna e Carla Mircoli giocheranno con un gruppo di bambini, offriranno ai fruitori di Coesione dieci lezioni gratuite e daranno il via al primo Torneo di Scacchi Coesione, con tanto di sorpresa finale!

 

All’evento parteciperà anche Pino Insegno, uno dei tanti testimonial di Artemisia Onlus.

 

Artemisia Onlus

Artemisia Onlus è un’associazione no profit ed ente per lo sviluppo del territorio di Roma che ha come missione quella di diffondere e promuovere la cultura della prevenzione, in linea con le indicazioni del Ministero della Salute, offrendo ogni anno molteplici servizi medici gratuiti.

Progetto COESIONE presentato da Artemisia Onlus, un’Equipe di Professionisti per Costruire, Supportare e mantenere Sana la Famiglia

in Sociale by

Mercoledì 14 dicembre 2016 si terrà a Roma la Conferenza Stampa dedicata al progetto “Coesione”, servizio di assistenza legale e socio-sanitaria, lanciato la scorsa primavera dall’associazione Artemisia Onlus.

 

Logo_ArtemisiaLa sfida di diffondere e promuovere la cultura della prevenzione, in linea con le indicazioni del Ministero della Salute, è uno degli obiettivi che animano da oltre 20 anni la missione di Artemisia Onlus, Associazione non profit e risorsa per lo sviluppo del territorio di Roma che sostiene la comunità con innovativi programmi sanitari e informa sui progressi del settore scientifico autofinanziandosi con capitale privato. In nome di questo impegno, Artemisia Onlus, ente riconosciuto dalla Regione Lazio, con il coinvolgimento di primari professionisti e specialisti, si dedica alla prevenzione offrendo ogni anno numerosi SERVIZI MEDICI GRATUITI.

 

Nell’ambito di tali iniziative, l’Associazione Artemisia Onlus ha lanciato, lo scorso aprile 2016, il progetto “Coesione”, programma di assistenza legale e socio-sanitaria , con l’obiettivo indefettibile di porgere aiuto al nucleo familiare, proprio nel periodo storico disgregante nel quale scorre la vita quotidiana.

"Coesione" è la nuova iniziativa sociale di Artemisia Onlus
“Coesione” è la nuova iniziativa sociale di Artemisia Onlus

 

Si tratta di un servizio a sostegno sia della Famiglia in crisi durante il duro periodo della separazione, sia della Famiglia che voglia semplicemente confrontarsi con alcuni esperti, a cui poter fare riferimento per prevenire eventuali future incomprensioni o difficoltà mantenendo in equilibrio gli aspetti interni al nucleo affettivo, sia a supporto delle coppie che desiderino costituire una Famiglia nuova. Attraverso la sinergica cooperazione di professionisti competenti in settori diversi, ma strettamente connessi, il Servio intende regalare il “nutrimento” di cui proprio oggi ogni Famiglia ha bisogno, soddisfare interrogativi, incertezze, dubbi e problematiche che attualmente rendono fragile il nucleo, attraverso la “coesione” di più discipline (Avvocati, Psicoterapeuti, Medici specialisti, Mediatori familiari) indispensabili per aiutare la formazione e gestione di una convivenza serena e armonica.

 

Pertanto si può contare su una consulenza medica, legale e psico-sociale rivolta a famiglie legittime, famiglie di fatto, futuri sposi e futuri genitori. Attraverso il numero verde Artemisia Onlus 800 967 510 una esperta accoglie l’utenza e fornisce supporto immediato, dando possibilità di presentarsi, condividere le esigenze ed accedere al percorso di consulenza adeguato.
Il giorno mercoledì 14 dicembre 2016, alle ore 18.00, presso l’Hotel Imperiale, via Veneto, 24 – Roma, si terrà una Conferenza Stampa dedicata esclusivamente a questo Servizio. Sarà possibile conoscere e confrontarsi con le 27 autorevoli personalità dell’Equipe di Coesione, tra cui l’Avv. Maria Antonietta Schettino (Avvocato Matrimonialista, Giornalista, ideatore e Coordinatore del Servizio Coesione) la Prof.ssa Maria Rita Parsi (Scrittrice, Psicoterapeuta e Membro del Comitato ONU per i Diritti dei Fanciulli) ed il Prof. Pietro Ferrara (Pediatra, Docente universitario, Giudice Onorario e Presidente Nazionale della Commissione sul Maltrattamento della Società Italiana di Pediatria). I professionisti si presenteranno e illustreranno in cosa consiste il loro ruolo in Coesione e in che modo si sono messi a disposizione della comunità.
Inoltre, al fine di rappresentare in modo significativo una delle tante attività educative rivolte ai più piccoli ed al sostegno di una crescita sana degli stessi, verrà offerto un Laboratorio di Scacchi dedicato. I due Istruttori FSI, Michele Blonna e Carla Mircoli, giocheranno con un gruppo di bambini, regaleranno agli utenti di Coesione un pacchetto di 10 lezioni gratuite e avvieranno il primo Torneo di Scacchi Coesione, attraverso una piacevole sorpresa che sarà svelata nell’occasione!

 

Con la partecipazione di Pino Insegno.

Istat ridefinisce le stime del Pil e prevede un aumento di occupazione e investimenti per il 2017

in Economia by

Saronno, 24 novembre 2016. L’ultima stima Istat sulle prospettive per l’economia italiana mostra una ripresa ancora troppo lenta, con crescita Pil al di sotto delle aspettative e tasso di occupazione in crescita dello 0,6% nel 2017. Occupazione, investimenti e spesa per i consumi delle famiglie in positivo.

economia

Il report trimestrale dell’Istat pubblicato lunedì 21 novembre indica una fase di crescita molto moderata per l’economia, che potrebbe essere messa a rischio ulteriormente il prossimo anno a causa delle grandi incertezze e tensioni nei mercati finanziari internazionali.

 

Il tasso di disoccupazione nazionale diminuisce progressivamente rispetto all’anno scorso (11,5% nel 2016 contro 11,9 nel 2015) con un andamento lento ma continuo previsto anche per il 2017 (11,3%). L’occupazione aumenta dello 0,9% (in termini di unità di lavoro), tuttavia per il 2017 si prevede uno stazionamento al +0,6%.

 

Il Pil subirà una crescita dello 0,8% rispetto al 2015, tre decimi sotto le precedenti previsioni, e dello 0,9% nel 2017, rimanendo un decimo al di sotto delle aspettative del governo. Il rapporto mostra anche un incremento del reddito disponibile grazie al miglioramento delle condizioni del mercato che porta all’aumento della spesa per consumi delle famiglie (+1,2% nel 2016 e +1,1 nel 2017).

 

Infine, il miglioramento delle aspettative sulla crescita dell’economia e sulle condizioni del mercato del credito e le misure di politica fiscale a supporto delle imprese portano ad una previsione di crescita notevole degli investimenti per l’anno corrente e quello successivo (+2,0% nel 2016, +2.7% nel 2017).

Per maggiori informazioni, il report Istat sulle prospettive per l’economia italiana è disponibile nel sito qui sotto

https://goo.gl/jRrHwl

 

L’Istat e i suoi 90 Anni di Attività

Istat è l’acronimo di Istituto Nazionale di statistica, un ente di ricerca pubblico italiano che si occupa di produrre documentazioni di statistica ufficiale a supporto dei cittadini e delle pubbliche organizzazioni. Tra le sue attività rientrano il censimento sulla popolazione, l’industria, i servizi e l’agricoltura, indagini economiche e campionarie sulle famiglie. Creato nel 1926 come Istituto Centrale di Statistica con lo scopo di raccogliere dati essenziali riguardanti lo stato, esso è oggi un’utile banca dati e affidabile fonte di informazione di qualità al servizio della collettività.

Link Istat: http://www.istat.it/it/

Amanti dello shopping (e non solo), preparatevi, il Black Friday è alle porte!!

in Senza categoria by

Saronno, 23 novembre 2016. Venerdì 25 novembre arriva in Italia il Black Friday, speciale giornata dedicata allo shopping online e normale con grandi sconti e offerte in tutti (o quasi) i settori.

Il Black Friday si terrà il 25 novembre 2016
Il Black Friday si terrà il 25 novembre 2016

La tradizione americana irrompe ancora una volta a casa nostra, e cosi venerdì 25 novembre centinaia di negozi di tutti i tipi si preparano ad accogliere migliaia di consumatori con grandi sconti e promozioni.  Una ricerca condotta da Idealo.it, un portale di comparazione prezzi, ha mostrato che in Italia nel 2015 si è registrata una crescita di oltre il 30% del fenomeno, con un aumento di traffico online rispetto alle tre settimane precedenti del  78% per il Black Friday (https://goo.gl/OZY8Jp). L’elettronica è il settore che solitamente viene considerato più conveniente in questa occasione, ma moltissimi sono le aziende che aderiscono all’iniziativa. Amazon, Nike, MediaWorld, Euronics, Ryanair, Auchan, solo per citarne alcuni, offriranno sconti fino al 70% su moltissimi prodotti. Quest’anno anche Auchan aderisce a questa iniziativa e così sarà possibile trovare ottime proposte per la propria spesa di casa.

 

Questo evento nasce negli Stati Uniti con lo scopo di permettere ai cittadini di risparmiare un po’ sugli acquisti natalizi e non solo. Il Black Friday, come da tradizione, ricorre ogni anno il primo venerdì dopo il giorno del ringraziamento, che quest’anno ricadrà proprio tra due giorni.

Amazon Italia è stata una tra le aziende e-commerce che da tre anni propone questo evento ai consumatori, proponendo ottime offerte specialmente nel campo dell’elettronica, ma anche nella moda, utensileria etc. Anche quest’anno ha però deciso di giocare in anticipo, rendendo disponibili alcune offerte limitate già da lunedì, e che si protrarranno per l’intera settimana fino al culmine di venerdì. Come lei, moltissime alte aziende e-commerce di tutti i settori hanno iniziato a lanciare sconti dallo scorso lunedì, per incitare i consumatori a non farsi perdere ottime occasioni e quindi iniziare ad acquistare prima. Si è dato il via alla cosiddetta Black Week, una settimana all’insegna di shopping sfrenato e conveniente. Ma l’appuntamento con sconti e convenienti offerte non finisce qui. Infatti, il lunedì successivo al Black Friday si terrà is Cyber Monday, giornata di sconti disponibile unicamente online creata da shop.org nel 2005.

 

Black Friday tradizione Americana

Il Black Friday, “venerdì nero” nella traduzione italiana, è una tradizione che nasce negli anni Sessanta dai negozianti americani che propongono ai cittadini sconti e offerte per agevolare lo shopping e iniziare le spese natalizie il venerdì dopo il Giorno Del Ringraziamento. Il termine Black Friday inizia a diffondersi in maniera consistente, espandendosi prima in Sud America e poi approdando anche il Europa e in Italia. Nel nostro Paese questo si è sempre limitato quasi esclusivamente all’ e-commerce, tuttavia negli ultimi anni, e soprattutto quest’anno in cui anche alcuni ipermercati aderiscono, il fenomeno ha invaso anche negozi fisici.

 

Origine del Nome: Due Teorie

Inchiostro Nero per conti in positivo

L’aggettivo “nero”, nonostante abbia tradizionalmente accezione e valore simbolico negativo nella cultura occidentale, in questo caso è legato ad un aspetto positivo. Il nero infatti era l’inchiostro che i negozianti usavano per compilare i conti in positivo, mentre il rosso era utilizzato per quelli in negativo. A causa degli sconti e delle promozioni offerte in quel venerdì, i conti chiudevano decisamente in nero, quindi in attivo.

Nero ‘Black Out’
Secondo un’altra teoria, il nero sarebbe provocato dal traffico stradale per le città americane, la congestione nei negozi e il rallentamento di servizi, una sorta di caos e ‘black out’ generale, dovuto all’ondata di gente in preda allo shopping.

L’Intelligenza Artificiale di Intel invade l’automobilismo con un investimento di $250 milioni

in Senza categoria by

Saronno, 21 novembre 2016. Alla conferenza automobilistica Automobility, Los Angeles, Intel dichiara di voler investire $250 milioni in startup per la creazione di piattaforme tecnologiche e di cybersicurezza attive nel settore automobilistico.

 

Intel Capital investe $250 milioni per finanziare startup nel settore automobilistico
Intel Capital investe $250 milioni per finanziare startup nel settore automobilistico

Partecipazione in grande stile per Intel Capital alla conferenza dedicata all’innovazione nel campo dell’automobilismo avvenuta a Los Angeles da 14 al 17 novembre 2016.

La Fondazione del più grande colosso dell’informatica destina $250 milioni a startups affinché queste sviluppino tecniche avanzate ed innovative da integrare in veicoli sempre più automatizzati incrementandone la loro sicurezza. L’obiettivo è quello di favorire una maggiore collaborazione tra il settore automobilistico e quello dell’Hi-tech per migliorare i meccanismi di comunicazione standard tra le macchine e gestire vaste quantità di dati generati da veicoli automatizzati.

 

L’amministratore delegato di Intel, Brian Krzanich, durante la conferenza Automobility LA in Los Angeles dice:

‘vogliamo arrivare ad ottenere una piattaforma allargata che permette alle macchine di parlare tra di loro riguardo aspetti di tecnologia fondamentali. Stai utilizzando i freni? Stai accelerando? Riesci ad individuare pericoli? Noi vogliamo essere in grado di condividere questi dati, siamo impegnati nel permettere a questo ecosistema di adempiere alla guida automatica e ad al suo futuro’ (https://goo.gl/RIUKAT).

Intel Capital ha inoltre creato da quest’estate una partnership con BMW e l’azienda di fotocamere Mobileye per sviluppare tecnologia avanzata per veicoli automatizzati.

 

Con questo investimento Intel punta anche ad intensificare la sua competitività nel mercato e a prevalere sulla rivale Nvidia, altro colosso produttore di microchip e processori scelto da Tesla Motor il mese scorso per l’utilizzo di uno dei suoi super computer come cuore dei modelli S e X di macchina elettrica. Entrambe hanno come scopo quello di fornire al computer avanzata potenza di calcolo e sistemi di intelligenza artificiale essenziali per macchine robotizzate.

 

Intel Corporation

Intel Corporation è l’azienda americana leader mondiale nell’area del computing e tecnologia intelligente e connessa che elabora processori ed altre tecnologie avanzate per piattaforme informatiche che garantiscono all’uomo esperienze innovative e sofisticate. Intel Capital è un’unità di divisione del gruppo Intel, creato per gestire il mercato del venture capital, investimenti globali, fusioni e acquisizioni dell’azienda.

Brian Krzanich

Brian Matthew Krzanich è dal 2013 amministratore delegato di Intel, dopo essere stato vice presidente e direttore esecutivo della stessa azienda. Krzanich ha perseguito la laurea in chimica presso la San Jose State University, California, entra in azienda nel 1982 e continua a crescere, ricoprendo oggi il ruolo più elevato.

Italia ‘Rimandata’ alla COP22 per quanto riguarda la Lotta contro il Cambiamento Climatico e il Riscaldamento Globale

in Ambiente/Politica by

Saronno, 21 novembre 2016. Dalla Conferenza Onu sul clima (COP22) svoltasi in Marocco la scorsa settimana è emerso che L’Italia sta attuando piani e politiche coerenti con l’accordo di Parigi, ma deve aggiornare i suoi obiettivi di diminuzione di emissioni e fissarne di più ambiziosi entro il 2030.

L’esito finale della COP22 svoltasi a Marrakech dal 7 al 18 Novembre 2016 non è stato tra quelli sperati, poiché più che attuare iniziative concrete, i 196 Paesi partecipanti hanno deciso di ridefinire entro dicembre 2018 il regolamento per l’attuazione dell’accordo di Parigi (che sarebbe dovuto già essere implementato). Inoltre, agli stati ricchi viene chiesto di continuare ad impegnarsi per istituire entro il 2020 il Green Climate Fund al fine di aiutare I Paesi in via di sviluppo nella battaglia contro il surriscaldamento globale.

 

Conferenza ONU sul cambiamento climatico 2016
Conferenza ONU sul cambiamento climatico 2016

L’Italia un riceve feedback discreto, come si può vedere dal report redatto dalla London School of Economics e dal Grantham Insitute for Climate Change (https://goo.gl/WFq0Kg), in merito alle iniziative e azioni che ha presentato alla conferenza per rispettare l’Accordo di Parigi su come affrontare il cambiamento climatico. Tuttavia, essa deve aggiornare degli aspetti della sua legislazione affinché gli obiettivi nazionali rientrino nelle Nationally Determined Contributions (NDSc), ovvero parametri stipulati durante l’accordo di Parigi per ridurre i gas serra e mantenere il riscaldamento globale entro i 2°C, se possibile 1,5°C, dai livelli pre-industriali. Per fare questo l’Italia deve riconsiderare gli obiettivi di diminuzione delle emissioni e pianificarne di più ambiziosi per il 2030.

 

 

Il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti si ritiene soddisfatto dall’esito della conferenza e annuncia di continuare la sfida di Parigi inserendo la questione clima sul tavolo del G7 che si terrà proprio in Italia nel 2017. Inoltre, lo stesso ministro ha annunciato che l’Italia contribuirà al Green Climate Fund con 5 milioni di dollari destinati ad aiutare le nazioni africane a fronteggiare l’emergenza climatica. Il nostro Paese si candiderà anche per ospitare la COP nel 2020.

 

Nella categoria ‘rimandati’ rientrano anche Brasile e China. Promossi Unione Europea, Inghilterra e Francia che dimostrano dei piani di azione completamente consistenti con i requisiti stabiliti dall’accordo di Parigi. Bocciati invece Argentina, Australia, Arabia Saudita, Turchia e USA, che hanno ancora molto da fare per raggiungere gli obiettivi promessi. (https://goo.gl/gN5j07).

 

COP22
La Conferenza Onu sul clima avvenuta a novembre 2016 a Marrakech è la ventiduesima conferenza organizzata dalle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici. Questa aveva lo scopo di rendere operativo L’Accordo di Parigi siglato un anno fa e come raggiungerlo. Nel sito sotto indicato, maggiori informazioni su press e news release, agenda dell’evento e partecipanti

http://www.cop22-morocco.com/

 

Accordo di Parigi
L’Accordo di Parigi è un’intesa universale e giuridicamente vincolante sul clima globale, stipulato durante la conferenza dell’Onu sul clima (COP21) a Parigi avvenuta a Dicembre 2015. L’obiettivo è quello di rimettere il mondo in carreggiata rispettando l’ambiente al fine di evitare cambiamenti climatici pericolosi e ridurre il riscaldamento globale, mantenendolo al di sotto di 2°C rispetto ai livelli preindustriali. Per maggiori informazioni sull’accordo, consultare il sito

https://ec.europa.eu/clima/policies/international/negotiations/paris/index_it.htm

Orgoglio ‘Made in Italy’: oltre all’Eccellenza in Moda e Gastronomia, arriva per la Ricerca Italiana un Primato Stellare

in Scienza/Senza categoria/tecnologia by

Saronno,19 novembre 2017. L’Istituto Nazionale di Astrofisica guadagna il secondo posto nella classifica, pubblicata sulla rivista scientifica Nature, sulle 100 migliori istituzioni al mondo per collaborazioni internazionali ed elaborazione scientifica.

Il telescopio più grande al mondo, risultato della collaborazione tra Inaf e NASA, Arizona
Il telescopio più grande al mondo, risultato della collaborazione tra Inaf e NASA, Arizona

Il più alto gradino del podio è stato sfiorato per un pelo. Con appena l’1% di scarto rispetto alla prima, l’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf) si fa spazio con onore tra il  Consiglio Nazionale delle Ricerche Scientifiche francese (CNRS, 1° posto) e L’Organizzazione Europea per la Ricerca Nucleare (CERN, 3° posto) nella classifica delle top 100 collaborazioni internazionali, con la NASA in coda al sesto posto. L’elenco è stato stilato a seguito di un monitoraggio della produzione scientifica delle università ed enti di ricerca di tutto il mondo effettuata dalla rivista scientifica Nature tra il 2012 e 2015, identificata sotto la voce “Nature Index Collaboration 2016”(http://go.nature.com/2eRDfPf).
L’assegnazione del posto al vertice dell’elenco è dovuto alle numerose ed eccellenti collaborazioni internazionali tra cui la cooperazione Italia-USA per la gestione del Large Binocular Telescope (http://lbt.inaf.it/), uno dei telescopi più grandi e avanzati al mondo creato per lo studio dell’universo e dei suoi componenti e l’unico nel suo genere ad essere binoculare, avente cioè due specchi posizionati su una unica struttura. Avendo contribuito alla sua costruzione per il 25%, l’Inaf è ora proprietaria di un quarto del telescopio e di altrettanto tempo di l’osservazione.
L’eccellente lavoro di ricerca scientifica svolto dall’INAF e dalle sue collaborazioni non giova solo al mondo dell’astronomia e astrofisica, ma è utile anche per molti altri ambiti scientifici alla continua ricerca di soluzioni a grandi problematiche. Infatti, lo scorso 9 novembre 2016 è stato firmato un accordo tra Inaf e l’Istituto per la Ricerca sui Terremoti dell’Università di Tokyo per la radiografia di grande strutture geologiche e tettoniche (http://bit.ly/2g8akUq). Inutile sottolineare l’importanza degli sforzi ‘Made in Italy’ per garantire al mondo un futuro migliore caratterizzato da grande avanguardia scientifica.

1 2 3 11
Go to Top